Riepilogo notazione ritmica - Musica a Scuola

Vai ai contenuti

Menu principale:

Riepilogo notazione ritmica

Linguaggio musicale > Notazione ritmica
In questa pagina affronteremo insieme un percorso didattico che ci porterà a rafforzare le conoscenze fin qui acquisite nell'ambito della scrittura ritmica dei suoni musicali. 
Tale percorso può essere utilmente affrontato dagli alunni delle tre classi della scuola secondaria di 1° grado in quanto i contenuti e i relativi esercizi vengono presentati in modo graduale e sintetico prescindendo da qualsiasi inutile tecnicismo.
Iniziamo dunque il nostro cammino esaminando le caratteristiche di due figure musicali: la semibreve e la minima.

 
SEMIBREVE E MINIMA
FIGURA MUSICALESIMBOLO GRAFICODURATARELATIVA PAUSA
Semibreve
4/4
(4 pulsazioni o 4 battiti)

(1 - 2 - 3 - 4)
Minima
2/4
(2 pulsazioni o 2 battiti)

(1 - 2)
La lettura dei suoni di cui sopra non presenta particolari difficoltà. Ogni suono scritto sul pentagramma, infatti, dovrà prolungarsi nel tempo per la durata ad esso associata: semibreve= 4/4 - 4 battiti (4 secondi), minima = 2/4 - 2 battiti (2 secondi). 
Per quanto riguarda le pause, le stesse, rappresentando il "silenzio" in musica, introdurranno dei momenti di silenzio nell'ambito dei brani musicali eseguiti.

Esercizio di lettura semplificato



Per facilitare la lettura degli esercizi che seguono proponiamo uno specchietto riassuntivo relativo ai nomi delle note. 




Esercizio di lettura


Il simbolo posto alla fine di ogni esercizio, , è detto ritornello e indica la ripetizione dell'intero brano (quando l'unico simbolo sul pentagramma è rivolto direttamente verso l'inizio della composizione) o, come nell'esempio che segue, la ripetizione di ciò che è contenuto tra i due segni di ritornello: 





SEMIMINIMA E CROMA
FIGURA MUSICALESIMBOLO GRAFICODURATARELATIVA PAUSA
Semiminima
1/4
(una pulsazione o un battito)

(1)



Croma 
 

1/8
(mezza pulsazione o mezzo battito)




 (un)
 

Due crome occupano la durata di un battito

Esercizio di lettura





SEMICROMA
FIGURA MUSICALESIMBOLO GRAFICODURATARELATIVA PAUSA



Semicroma


 

1/16
(la quarta parte di una pulsazione ritmica)






 
 

4 semicrome occupano la durata di una pulsazione ritmica

Esercizio di lettura n° 1






Esercizio di lettura n° 2






LA BATTUTA

Il ritmo musicale è rappresentato dalla disposizione ordinata dei suoni nel tempo. Le figure di durata presenti in questa pagina...

SEMIBREVE
MINIMA
SEMIMINIMA
CROMA
SEMICROMA
...e le relative pause...
PAUSA DI SEMIBREVE
PAUSA DI MINIMA
PAUSA DI SEMIMINIMA
PAUSA DI CROMA
PAUSA DI SEMICROMA
...vengono utilizzate nel linguaggio musicale nell'ambito di spazi di tempo regolari chiamati Battute o Misure
In sostanza le note e le pause vengono raggruppate in parti di pentagramma delimitati da linee verticali definite "stanghette divisorie": 


La divisione delle note nell'ambito del pentagramma, ovviamente, non è casuale, ma risponde ad una durata complessiva di tempo stabilita dalla frazione posta all'inizio del brano, dopo la chiave di violino: 

               

Diremo quindi che l'indicazione di tempo 4/4, detta misura quaternaria semplice, raggruppa i valori delle note e delle pause in battute contenenti ciascuna un valore complessivo di quattro pulsazioni ritmiche: 



L'indicazione di tempo 3/4, detta misura ternaria semplice, raggruppa i valori delle note e delle pause in battute contenenti ciascuna un valore complessivo di tre pulsazioni ritmiche:



L'indicazione di tempo 2/4, detta misura binaria semplice, raggruppa i valori delle note e delle pause in battute contenenti ciascuna un valore complessivo di due pulsazioni ritmiche:



Esercizio di lettura



Torna ai contenuti | Torna al menu