Poema sinfonico - Musica a Scuola

Vai ai contenuti

Menu principale:

Poema sinfonico

Ascolto musicale > Le Forme

IL POEMA SINFONICO


Il forte sentimento di libertà figlio del XIX secolo portò i musicisti a cercare forme musicali sempre più libere da schemi precostituiti e perciò vicine al sentimento e all'irrazionalità tipici dell'epoca romantica. In un contesto come questo, la musica nell'Ottocento viene anche utilizzata per raccontare una vicenda, descrivere un paesaggio, un dipinto, un grande personaggio storico attraverso una nuova forma, il Poema sinfonico, che nasce dalla fantasia creativa del grande compositore ungherese Franz Liszt. Affidato alla grande orchestra, il poema sinfonico segue nella sua descrizione musicale un "programma" rappresentato in molti casi da un testo letterario che ne indica, appunto, i contenuti portando la musica sempre più vicina agli altri linguaggi. Affine alla sinfonia per l'organico strumentale cui è destinato (la grande orchestra), rappresenta in realtà una sorta di sinfonia in un sol tempo, libera da regole e forme, che vuole raccontare, descrivere, suggerire immagini specifiche attraverso temi ricorrenti e straordinari effetti timbrici.          


Torna ai contenuti | Torna al menu