Parade - Musica a Scuola

Vai ai contenuti

Menu principale:

Parade

Ascolto musicale > Ascolto sec. XX > Satie

Parade
Erik Satie
Compositore francese
(1866 - 1925)


Nel 1916 Satie scrive il balletto "Parade" (sfilata) in collaborazione con lo scrittore francese Jean Cocteau. La prima rappresentazione dell'opera, avvenuta a Parigi nel 1917 con le scene di Pablo Picasso, suscita grande scalpore tra il pubblico per le peculiarità dell'espressione musicale. La vicenda, messa in scena per la prima volta negli anni della prima guerra mondiale, narra di una singolare sfilata in cui degli artisti di strada, un prestigiatore, degli acrobati, una ragazza, si esibiscono per invitare il pubblico ad assistere al loro spettacolo. Nonostante l'impegno, il pubblico non gradisce l'esibizione  e la compagnia sprofonda nel più cupo sconforto.
L'opera di Satie utilizza, oltre a delle melodie jazz, suoni e rumori dell'ambiente per rappresentare il panorama acustico delle città dove, secondo l'autore, "Il canto degli uccellini viene soffocato dal rumore del tram". Il tessuto orchestrale della composizione di Satie utilizza anche degli impasti sonori in cui, come avviene in un delicato episodio, il suono di una macchina per scrivere viene dolcemente accompagnato da violini e clarinetti.  


Torna ai contenuti | Torna al menu